Idroponica domestica: coltivazione indoor e outdoor

agrilaterlite-piante-vaso-P44-4
Idroponica-AV7
Idroponica-vaso-AV7
idroleca-coltivazioni-fuori-suolo-P46-6
idroleca-coltivazioni-fuori-suolo-P46
agrilaterlite-piante-vaso-P44-4
Idroponica-AV7
Idroponica-vaso-AV7
idroleca-coltivazioni-fuori-suolo-P46-6
idroleca-coltivazioni-fuori-suolo-P46

Le colture idroponiche trovano applicazione non solo su scala industriale (coltivazioni fuori suolo in serra) ma anche nelle coltivazioni indoor e outdoor di piante domestiche (ornamentali, da fiore, da frutto, orticole, erba…) e nel giardinaggio in generale. Soluzioni idroponiche per la coltivazione fuori suolo su piccola scala (in vaso o automatizzati), in grado di utilizzare le stesse tecnologie impiegate nell’idrocultura professionale in serra in spazi ridotti, sono facilmente reperibili sul mercato. Questi sistemi, permettono ad esempio di realizzare veri e propri orti idroponici da poter istallare in casa, sul tetto o su terrazze o balconi.

L’argilla espansa AgriLeca costituisce il supporto ideale per la crescita delle piante  in quanto:

  • presenta elevata porosità (> 80%);
  • buona ritenzione idrica (fino al 30%);
  • garantisce il giusto grado di umidità lungo tutto il vaso grazie all’ottimo potere capillare;
  • ha una granulometria controllata e ottimizzata;
  • evita la formazione di pericolosi ristagni idrici e assicura la corretta ossigenazione dell’apparato radicale;
  • assorbe i nutrienti disponibili nella soluzione nutritiva permettendone l’ottimale assorbimento da parte dell’apparato radicale, che di conseguenza crescerà in modo più sano ed uniforme;
  • non si decompone, non contiene sostanze fitotossiche o agenti patogeni;
  • è un substrato pulito, sano, ecologico durabile e riciclabile; resiste ai fenomeni di compattamento e frantumazione;
  • presenta elevato potere isolante, riducendo le escursioni termiche all’interno del contenitore;
  • è leggero (densità circa 330 kg/m3) e rende la messa a dimora e la movimentazione dei contenitori facile e veloce.

La coltivazione idroponica è compatibile con svariati a tipi di pianta: è nota la particolare predisposizione alla coltivazione idroponica in argilla espansa di alcune piante da appartamento, ad esempio la Dracena, il Ficus, la Dieffenbachia, la Sanseveria e diverse varietà di orchidee o erba.

Per le piante da appartamento il sistema tipico prevede l’uso di appositi vasi o vaschette forati inseriti in un contenitore di dimensione maggiore, nel quale vengono immesse la soluzione di acqua e sostanze nutritive, che in parte verranno assorbite dai granuli di AgriLeca e rese disponibili all’apparato radicale. All’interno del vaso si dispone un apposito indicatore (idrometro), utile per monitorare il livello dell’acqua, che non deve mai sommergere completamente l’apparato radicale, ma solo bagnarne la parte inferiore.

L’argilla espansa AgriLeca gioca un ruolo fondamentale nel garantire il mantenimento del giusto equilibrio tra contenuto d’acqua, minerali e ossigeno disciolto nella soluzione nutritiva.

In base agli stessi principi l’argilla espansa viene impiegata con successo in sistemi aquaponici e di fitodepurazione.

 

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni


    I campi contrassegnati con * sono obbligatori

    Iscriviti a LecaNews, la newsletter del gruppo Laterlite che ti tiene costantemente aggiornato sulle novità, le soluzioni e i sistemi tecnici del mondo Leca.

    Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

    Privacy*

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori