Strutture in legno e sottofondi a secco

manuale-legno-sottofondi-a-secco-nl

manuale-legno-sottofondi-a-secco-2Il nuovo manuale fornisce un utile approfondimento sulle soluzioni costruttive in argilla espansa Leca per le strutture in legno e i sottofondi a secco con sezioni tipo e sistemi tecnici utili al progettista per sviluppare il progetto nel suo complesso.

Scarica il Manuale

Sottofondi a secco

pavileca-lastre-sottofondoI sottofondi sono considerati a secco quando sono realizzati senza alcun utilizzo di acqua o leganti e sono costituiti solitamente da uno strato di materiale di livellamento – regolarizzazione – isolamento in materiale sfuso e da lastre di ripartizione dei carichi appositamente studiate in legno o gesso-fibra.

Grazie alla loro natura completamente a secco e senza leganti, i sottofondi a secco sono veloci da realizzare e versatili permettendo di rimuovere agevolmente gli strati che li compongono rendendoli quindi flessibili e completamente reversibili all’occorrenza (idonei anche nei casi di ristrutturazione di edifici di interesse storico). Lo strato di sottofondo può quindi essere riutilizzato mantenendo inalterate le caratteristiche tecniche.

Nelle strutture in legno, l’utilizzo di sottofondi a secco è di particolare importanza data l’assenza assoluta di acqua nell’interazione con le parti in legno.

PaviLeca: argilla espansa per sottofondi di pavimenti a secco

Vantaggi:

  • Leggerezza: Il ridotto peso, soli 400 kg/m³, è anche indicato in tutti gli interventi di ristrutturazione o dove si voglia ridurre i carichi. I sacchi (50 L) sono leggeri (ca. 20 kg) e pratici da movimentare.
  • Isolamento termico: La bassa conducibilità termica (λ=0,09 W/mK) garantisce un ottimo isolamento termico allo strato di livellamento, ideale per soddisfare i requisiti di Legge sui divisori orizzontali.
  • Isolamento acustico: Il sistema sottofondo a secco composto da “PaviLeca e lastre in gessofibra” assicura un’ottima prestazione di isolamento acustico al calpestio pari a ΔLw=26 dB (certificazione Istituto Giordano). Ottime prestazioni anche in abbinamento a specifici isolanti acustici (ΔLw=28 dB).
  • Stabilità e sicurezza: La speciale granulometria (tonda e frantumata) si compatta al meglio assicurando elevata stabilità al sottofondo e una base asciutta e solida per la successiva posa delle lastre/pannelli. Idoneo anche per inglobare le tubazioni impiantistiche.
  • Ecobiocompatibilità: Pavileca è certificato ANAB-ICEA per la bioedilizia, ecologico e naturale.
  • Posa rapida e reversibile: La natura secca del materiale permette una rapida posa che non necessita di tempi di asciugatura e permetta la facile reversibilità dell’intervento.

Stabilità dimensionale e resistenza meccanica

Il sistema per sottofondo a secco costituito da PaviLeca e lastre in gesso fibra è stato testato presso l’Istituto Giordano per carichi uniformemente distribuiti e presso l’Università degli Studi di Bergamo per carichi concentrati per definire la risposta deformativa della stratigrafia con due differenti tipologie di finiture con carichi tipici per questa tipologia costruttiva (ambienti residenziali e uffici).

Prove di carico distribuito

prova-carico-distribuito-pavileca

 

grafico-giordano-carico-distribuito-pavilecaIl sistema sottofondo a secco costituito da uno strato di aggregato in argilla espansa speciale PaviLeca di spessore 10 cm e lastre di ripartizione di carico in gessofibra da 20 mm di spessore all’interno di una cornice in legno è stato testato all’Istituto Giordano con un carico distribuito sino a 500 kg/m² e sono state valutate le deformazioni massime ottenute.

L’ottimo comportamento del sistema ha confermato il ridottissimo cedimento pari a 0,12 mm (<1%), tale da assicurare elevata stabilità al sistema sottofondo.

Scarica il certificato

 

Prove di carico concentrato

prova-carico-concentrato-pavileca

prova-carico-concentrato-pavileca-gresIl sistema sottofondo a secco in PaviLeca di spessore 20 cm e lastre in gessofibra è stato testato presso l’Università degli Studi di Bergamo con carichi puntuali concentrati assimilabili ad arredi o attrezzature in ambienti d’uso residenziale o uffici. Il carico è stato applicato fino a raggiungere 5 kN in diversi punti del campione.

Le ridotte deformazioni permettono di utilizzare il sistema sottofondo a secco in PaviLeca e lastre in gessofibra anche fino a 20 cm di spessore, previa valutazione del solaio stesso.

Scarica il certificato

 

Spessore massimo

L’ottimo comportamento del sistema sottofondo a secco in PaviLeca in abbinamento alle lastre in gesso fibra sia con pavimento in gres sia con pavimento in parquet consente di raggiungere anche spessori di sottofondo elevati (fino a 20 cm), previa valutazione del comportamento deformativo del solaio stesso e dell’eventuale presenza del materassino per parquet flottante o eventuali altri materiali elastici.

sottofondo-pavileca-20-cm

Scrivici

Richiedi informazioni


    I campi contrassegnati con * sono obbligatori

    Iscriviti a LecaNews, la newsletter del gruppo Laterlite che ti tiene costantemente aggiornato sulle novità, le soluzioni e i sistemi tecnici del mondo Leca.

    Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

    Privacy*

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori