Grattacielo Intesa Sanpaolo, Torino

grattacielo-intesa-san-paolo-torino-leca-lecalite-lecacem-lecamix-1
leca-sfusa
grattacielo-intesa-san-paolo-torino-leca-lecalite-lecacem-lecamix-1
leca-sfusa

Tipo di intervento

Sorge a Torino una nuova architettura d’autore: il Renzo Piano Building Workshop firma il grattacielo Intesa Sanpaolo, sede degli uffici centrali dell’istituto bancario. Grande attenzione all’efficienza energetica e tecniche costruttive innovative, realizzate con il supporto delle soluzioni leggere Laterlite.

Il grattacielo Intesa Sanpaolo, progettato da Renzo Piano Building Workshop e commissionato dall’istituto bancario per razionalizzare i suoi uffici centrali in un’unica sede, dà un segno concreto del suo legame storico con Torino e ridisegna lo skyline della città. La torre, alta 166 metri, si caratterizza per una particolare attenzione alle fonti di energia rinnovabili e fa largo uso in questa ottica di tecniche costruttive avanzate, alla cui realizzazione hanno fornito un importante contributo alcuni prodotti parte della gamma di soluzioni leggere Laterlite basate sull’argilla espansa Leca. Il grattacielo Intesa Sanpaolo sorge ai margini del centro storico, in prossimità della stazione di Porta Susa, e si inserisce al centro di una elevata concentrazione di servizi e attrezzature pubbliche a scala metropolitana in una zona di importanza strategica per la città. L’edificio è il risultato di una ricerca avanzata volta a sfruttare al meglio le fonti naturali circostanti di energia (acqua, aria, sole) e a limitarne il consumo complessivo.

Nelle aree esterne sovrastanti i parcheggi interrati, gli strati drenanti delle risistemazioni a verde sono stati realizzati utilizzando circa 1.800 m³ di argilla espansa Leca sfusa che, grazie alla sua leggerezza, alla stabilità nel tempo, alla sua resistenza alle aggressioni chimiche e al gelo, trova in questi contesti una delle sue tipiche applicazioni. Per quanto riguarda invece le opere edili vere e proprie, la realizzazione delle partizioni verticali di vani tecnici, cavedi e corpi scala ha visto tra i suoi protagonisti un prodotto appartenente alla gamma di blocchi leggeri in argilla espansa Laterlite: Lecablocco Tramezza Lecalite, qui utilizzata nel formato 12x28x55 semipieno per l’edificazione di circa 1.400 m² di murature. Dotata di incastri verticali e orizzontali, Lecalite è indicata per la realizzazione di divisori interni intonacati e facciavistarivestimento di pareti perimetrali e murature tagliafuoco e, grazie alla sua rapidità di posa e facilità di gestione in cantiere dovuta alla particolare leggerezza, si è rivelata in questa occasione una soluzione decisamente vantaggiosa. Nelle partizioni orizzontali dell’edificio, e in particolare in quelle destinate ad accogliere pavimentazioni di tipo sopraelevato, ha invece trovato spazio uno dei prodotti per sottofondi Laterlite di maggiore successo: Lecacem Mini, un premiscelato leggero e isolante ad elevata resistenza e chiusura superficiale qui fornito in ragione di circa 450 m³, specificamente indicato per la realizzazione di  strati di isolamento-alleggerimento di sottofondi e pendenze, caratterizzato da una elevata resistenza alla compressione (50 kg/cm²). La sua grana fine crea una superficie chiusa e compatta che lo rende idoneo anche per gli impieghi più gravosi, mentre la sua particolare consistenza offre una superficie ideale per assicurare una perfetta planarità del sottofondo su cui poi realizzare massetto di finitura e pavimentazione. Lecacem Mini in opera pesa solo circa 600 kg/m³, assicurando quindi carichi permanenti ridotti sulle strutture e massima facilità nella messa in opera con il minimo dispendio di forze; in più, il suo basso coefficiente di conducibilità termica certificato (0,142 W/mK) garantisce apprezzabili proprietà isolanti, consentendo in spessori ridotti il raggiungimento dei parametri di legge in materia. Nelle zone destinate ad accogliere pavimentazioni di tipo tradizionale, invece, l’impresa esecutrice ha fatto ricorso a circa 70 m³ Lecamix Fast, un premiscelato leggero isolante per massetti a veloce asciugatura a base di argilla espansa Lecapiù che, grazie a un coefficiente di conducibilità termica certificato di 0,291 W/mK – circa un quarto del tradizionale massetto sabbia/cemento – permette con soli 8 cm di spessore di raggiungere i valori di isolamento termico previsti dalla legge. Una volta in opera, Lecamix Fast ha una massa volumica di soli 1.150 kg/m³ – 5 cm di spessore pesano solo 57 kg/m² contro i 100 kg/m² dei massetti sabbia/cemento – grazie alla leggerezza dell’aggregato Lecapiù, che consente di ridurre i tempi e i costi di movimentazione del materiale in cantiere e semplificare le operazioni di posa, mantenendo tempi e modalità di lavorazione di un massetto tradizionale. Il tutto a fronte di eccellenti caratteristiche meccaniche: Lecamix Fast ha una resistenza a compressione di 160 kg/cm², valore idoneo per ogni tipo di pavimento. L’utilizzo combinato di tutti questi prodotti ha consentito di raggiungere tutti gli obiettivi definiti in fase di progetto, perfettamente in linea con le tempistiche di cantiere e con piena soddisfazione da parte dell’impresa esecutrice.

Richiedi informazioni


    I campi contrassegnati con * sono obbligatori

    Iscriviti a LecaNews, la newsletter del gruppo Laterlite che ti tiene costantemente aggiornato sulle novità, le soluzioni e i sistemi tecnici del mondo Leca.

    Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

    Privacy*

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori